Uno dei primi problemi che numerosi genitori si pongono è relativo a “come trasportare il bambino in auto”? Questo genere di interrogativi si pone fin dalla dimissione di mamma e bebè dall’ospedale, nel momento in cui si raggiunge il tanto atteso momento del ritorno a casa.

Ovetto o seggiolino? Trasportarlo sui sedili posteriori insieme alla mamma oppure è meglio ancorare il trasportino sul sedile anteriore? Cerchiamo di fare chiarezza su questi argomenti per rendere la prima gita in auto con il tuo bambino non solo sicura, ma anche priva di preoccupazioni.

 

Seggiolino auto per neonati

Il primo e più importante strumento per godersi il viaggio in auto con il tuo bambino è proprio il seggiolino. Proprio per questo è importante scegliere questo oggetto in maniera oculata e conoscendo tutte le informazioni in termini di sicurezza e di adeguatezza alla tua auto.

In particolare, cari genitori, dovete ricordare di appoggiare sempre bene il seggiolino al sedile della macchina, assicurandosi di aver fissato accuratamente i sedili: questo vale soprattutto quando si decide di posizionare il bambino sui sedili posteriori.

Inoltre, è importante scegliere un seggiolino omologato, delle dimensioni adatte a quelle dei neonati affinché possano essere contenuti in maniera confortevole ed evitando che la testa – una componente particolarmente fragile durante i primi giorni di vita – non subisca contraccolpi. Infatti, per quanto possano essere costosi, i seggiolini costituiscono all’atto pratico l’unico strumento che consente il trasporto sicuro dei neonati verso casa.
Affinché questo effetto possa essere raggiunto appieno, è opportuno legare con le cinture di sicurezza il seggiolino stesso ai sedili e utilizzare anche le “baby cinture di sicurezza” predisposte da ogni dispositivo.

Un argomento che angoscia particolarmente i genitori è l’orientamento del seggiolino: la regola prevede che i bambini possano viaggiare nel senso opposto a quello di marcia fino al raggiungimento dei 9 kg di peso. Per quanto concerne la collocazione all’interno dell’auto, è possibile posizionare il seggiolino sui sedili anteriori se l’auto è sprovvista di airbag, altrimenti è preferibile utilizzare i sedili posteriori; infatti la possibile esplosione dell’airbag in caso di incidente potrebbe arrecare seri danni al neonato, non solo per l’impatto ma anche per la polvere che viene emessa in seguito all’urto.

Prevenire il mal d’auto nei neonati

Anche i neonati, come capita spesso negli adulti, soffrono il mal d’auto ed è possibile accorgersene fin dai primi spostamenti su questo mezzo. Infatti, il piccolo si mostrerà particolarmente intrattabile, incline al pianto o addirittura predisposto al rigurgito.

Per cercare di evitare questo genere di problemi (o per prevenirli) si suggerisce di utilizzare il ciucciotto in quanto la suzione aiuta a prevenire problemi allo stomaco nei più piccoli. Inoltre, è opportuno assicurarsi che il seggiolino non si muova, onde evitare che – dondolando eccessivamente – contribuisca a creare una sensazione di malessere nel piccolo.

Consigli pratici prima di partire

Oltre a queste indicazioni è opportuno seguire alcune indicazioni che, soprattutto durante il primo viaggio in auto con il tuo bambino, ti aiuteranno a superare questo primo passaggio in maniera naturale e senza incorrere in particolari problemi. È opportuno quindi ricordare che:
È meglio mettersi in macchina quando il piccolo ha ancora sonno: in questo modo il leggero dondolio dell’auto, lo cullerà calmandolo e facendo scorrere il tragitto nel pieno del silenzio.
Mantenere un’andatura di guida regolare, senza frenate brusche o accelerate eccessive: infatti, il movimento uniforme dell’automobile contribuirà a lasciare nelle braccia di Morfeo il tuo bambino fino a casa.
Se non siete fortunati e vostro figlio non dorme, allora potrete provare a distrarlo con dei piccoli giochi o sonagli, inducendolo a guardare in avanti senza distrarsi lateralmente.
Ultimo suggerimento: ricordate sempre di far indossare al bambino un bavaglino. Infatti, soprattutto durante le prime gite in macchina il reflusso gastrico potrebbe avere il sopravvento nel momento meno opportuno.

Adesso che conoscete tutti i consigli per poter affrontare al meglio il primo viaggio in auto con il tuo bambino, non ti resta che cominciare questa piccola avventura insieme.

Menu
My Account