Autore:  | Fonte: https://www.passionemamma.it/2017/09/libri-sensoriali-fai-da-te-per-bambini/

Libri sensoriali: cosa sono

Si tratta di libri insoliti, non sono di carta e non raccontano storie. Sono detti anche quiet book, termine che tradotto in italiano significa “libro della quiete”. Perché? I bambini dinanzi ad un libro sensoriale sono particolarmente calmi, prestano attenzione alle attività e sono molto concentrati.

Insomma pare stiano buoni buoni. Si tratta di una proposta gioco fai da te e completamente personalizzabile in base all’età, alle competenze e alle abilità del bambino.

libro sensoriale_treccia

Libro sensoriale: come realizzarlo

Qui la fantasia non ha limiti, nessun libro sarà uguale ad un altro. Le idee possono essere tante e tutto dipende dai materiali che si vogliono utilizzare e dal tema da realizzare. I libri sensoriali si possono realizzare in feltro, pannolenci e stoffa in genere. Bottoni con asola o clip, perline, nastri e altri piccoli accessori ci possono essere poi d’aiuto. Il tutto viene fissato con il cucito o con l’uso della colla a caldo.

Tranquille mamme: non occorre essere sarte perché il lavoro è molto semplice. Tutti i materiali utilizzati in un quiet book sono veri e propri elementi tattili. Questo perché il bambino impara principalmente attraverso il tatto.

I libri sono tematici. In genere riguardano i colori, i numeri, gli animali ma anche le azioni quotidiane, quelle svolte da mamma e papà.

Attenzione a non utilizzare pezzi troppo piccoli o comunque pericolosi e supervisionare sempre il bambino durante l’attività.

 

Quiet book

Il quietbook può assumere qualsiasi forma e grandezza ma per avere una linea guida diciamo che è sufficiente un libro di dimensioni 25×20 cm. Detto questo di seguito suggeriamo qualche idea per la realizzazione di un libro sensoriale.

“Fare il bucato”: in una prima paginetta il bambino troverà una lavatrice in feltro con un oblo apribile al cui interno può inserire tutti gli abiti che sono stati precedentemente intagliati. L’azione successiva sarà quella di stendere il bucando e per farlo troverà un filo di lana e delle mollette.

“Allacciare le scarpe”: il bambino troverà delle scarpette cucite e dei lacci a disposizione. Con essi potrà esercitarsi per imparare ad allacciare le scarpe.

“Fare una treccia”: in una pagina si può realizzare il viso di una bambina con dei lunghi capelli di lana. Il compito è quello di intrecciare i capelli e legarli poi con un nastrino.

Per i più piccoli si possono creare delle attività legate alla conoscenza dei colori e dei numeri.

“Il trenino”: su ogni vagone è cucito un numero da 1 a 9. Il bambino deve metterli in ordine.

Un’altra attività semplice e creativa sui numeri può essere realizzata con delle perline. Queste vanno infilate ad un nastrino che va poi fissato con il cucito. Il bambino deve contare le perline così come farebbe con un abaco.

 

 

 

 

Visita la nostra area e-commerce e  scopri tutti i nostri prodotti per neonati, gravidanza, allattamento e prima infanzia a prezzi competitivi. 

 

 

 

 

[wpcs id=”12938″]

Shop
Menu